samsung

Samsung e gli “elettrodomestici torturati”

samsungCome si torturano smartphone, tablet, frigoriferi e forni? Ce lo mostra Samsung in diretta dalle sue fabbriche coreane.

Basta un viaggio nelle sedi sud coreane, Gumi e Suwon, di Samsung per assistere in diretta alla vera tortura subita dai poveri elettrodomestici: il controllo qualità.

A raccontarci tutta la storia è Shara Tibken di Cnetche è andata di persona a vedere e documentare cosa avviene realmente dietro le quinte del controllo qualità, prima della messa in vendita degli oggetti tecnologici, ed ecco cosa ha scoperto…

RESISTENZA ALL’ELETTRICITA’ STATICA

Per testare la resistenza all’elettricità statica degli smartphone Galaxy S4 e Galaxy Note 3 di Samsung viene usato un taser (dissuasore elettrico) sullo schermo, dopo i tenaci smartphone vengono sottoposti a dure prove di torsione, resistenza al rovesciamento di liquidi e alla pioggia.

I tablet vengono invece sottoposti a prove ancora più dure, circa 7000 prove per verificare la loro resistenza agli urti, compreso il lancio da 3 metri di altezza… Poveriiiiiii tablet 🙁

I dipendenti della Samsung per provare gli elettrodomestici tradizionali come i forni, cuociono pane, salsa, biscotti, etc…. Dopo averli cucinati, con un misuratore di colore, controllano la doratura dei biscotti e la cottura del sugo. Spero non debbano anche assaggiarli 😉

Le povere lavatrici sono sottoposte a scossoni molto forti, i camion che le trasportano percorrono appositamente strade molto accidentate.

I condizionatori vengono installati in una stanza con temperature da forno da raffreddare, dove una serie di termometri misurano la velocità con cui l’aria condizionata rinfresca l’ambiente. Per i frigoriferi invece si verifica la quantità di rumore emesso.

La cattivissima Samsung si diverte proprio con i nostri cari amici elettrodomestici… E voi avete in mente prove peggiori?

Fonte: http://www.tomshw.it/cont/news/torture-per-elettrodomestici-ecco-la-ricetta-di-samsung/51659/1.html#.UqiHxNLuLao

No Comments

Pubblica un commento