lavaggio tessuti tecnici

Come lavare i tessuti tecnici

E’ l’ora dello sport, ma quali accortezze bisogna avere per lavare i tessuti tecnici?

lavaggio tessuti tecnici

FONTE FOTO: http://www.minformo.it/6201/salute/fitness/benefici-dello-sport-allaria-aperta.html

La primavera è ormai iniziata e, anche se ancora qualche pioggerellina sparsa continua ad esserci, è ormai questione di pochissimo l’arrivo del caldo e del sole.

A voi cosa vien voglia di fare con questo tempo? A me grandi passeggiate vicino al mare e sport. Non amo moltissimo correre, ma adoro fare sessioni di palestra, zumba, aerobica, step, gag, yoga e tra poco si trasferiranno all’aperto…

Ma quando rientriamo da una intensa lezione e chiudiamo i vestiti nel borsone, questi intrisi di sudore possono generare il proliferare di microbi e cattivi odori. Inoltre, nonostante siano tessuti tecnici e filati di ultima generazione, sono in realtà capi molto delicati da lavare ed è necessario trattarli con delicatezza per non fargli perdere elasticità e morbidezza.

Oggi, infatti, sul mercato ci sono capi di ogni genere per lo sport da giubboti traspiranti, piumini imbottiti ma iperleggeri, felpe in tessuto tecnico, leggins e pantacollant di ogni tipo (che fanno le forme o che tolgono le forme 😉 )

Ma questi tessuti hanno necessità di accortezze particolari?

COME LAVARE I TESSUTI TECNICI

Sarebbe preferibile lavare i tessuti tecnici in acqua, a mano o in lavatrice. Il lavaggio a secco non “pulisce” in profondità come l’acqua corrente e non sempre elimina cattivi odori e microbi. E’ necessario leggere bene l’etichetta per assicurarsi che il tessuto sia lavabile in acqua. Gli indumenti in microfibra, come giacche e giubbotti tecnici, devono essere lavati in lavatrice solo  con il programma di lavaggio per delicati a bassa temperatura con un carico limitato, una temperatura troppo elevata potrebbe rovinare il tessuto traspirante dei capi tecnici.

I tessuti tecnici, essendo tessuti particolari, che necessitano di maggiore cura per restare traspiranti e schermare dai raggi UV, sia a mano che in lavatrice, devono comunque essere trattati con detersivi preferibilmente naturali, perchè meno aggressivi e in piccole dosi.

Anche per igienizzarli bisogna avere accortezza per non eliminare i filtri protettivi. Un  trucco di sicurezza è lavarli utilizzando una apposita rete per bucato e uno specifico programma per capi sintetici. Meglio lasciarli in ammollo in acqua tiepida per circa una decina di minuti, poi risciacquarli a fondo.

I capi devono poi essere lasciati ad asciugare stesi su una gruggia per evitare grinze e soprattutto lontano da fonti di calore e dalla luce diretta del sole. NON STIRARLI.

Volete che risultino sempre freschi e profumati? Aggiungete il bicarbonato di sodio ad ogni lavaggio in piccole dosi o se li lavate in lavatrice aggiungete al detersivo preparato in casa qualche goccia di olio essenziale alla lavanda.

LEGGI ANCHE: http://acasacontech.it/lavare-le-sneakers-lavatrice-senza-rovinarle/

No Comments

Pubblica un commento